Sicuramente rinomata per i prodotti gastronomici dop come la Fontina ed il Lardo d’Arnad, la Valle d’Aosta è però anche territorio di produzione di ottimi vini. La regione ospita i vigneti tra i più alti d’Europa e la sua produzione vitivinicola riscuote grandi successi fin dagli anni Settanta, quando il “Torrette” ed il “Donnas” ottennero la Denominazione di Origine Controllata. A seguire, nel 1985, la Regione Valle d’Aosta fu la prima in Italia ad ottenere la Denominazione di Origine Controllata che, con il suo nome, racchiudesse tutte le produzioni ottenute sul territorio.
Oggi la produzione vitivinicola locale ha raggiunto livelli eccellenti, sia per i vini bianchi che per i vini rossi, ed è rappresentata da 7 sottodenominazioni di area – Blanc de Morgex et La Salle, Enfer d’Arvier, Torrette, Nus, Chambave, Arnad-Montjovet e Donnas – e da 15 di vitigno – Chardonnay, Cornalin, Fumin, Gamay, Mayolet, Merlot, Muller Thurgau, Nebbiolo, Petite Arvine, Petit Rouge, Pinot Blanc, Pinot Gris, Pinot Noir, Premetta e Syrah.

vigna

Potrebbero anche interessarvi

Annunci